sabato 9 luglio 2011

Innsbruck

Innsbruck, capitale del Tirolo, è una chicca fatta di vicoli medievali e sontuosi palazzi degli Asburgo, il tutto in mezzo alla splendida cornice delle Alpi, che sbucano da qualsiasi angolo della città in cui ci si trova.
Adagiata nella valle dell'Inn, si presenta con un centro abbastanza raccolto, l' Altstadt, che è la zona che ho visitato io.
Siamo partiti dalla Theresien Strasse, dove sorge il Triumphforte, l' Arco del Trionfo, costruito per celebrare il matrimonio dell'Imperatore Leopoldo II. Proseguendo su questa strada si trova l'edificio che ospita la sede del Governo Provinciale, l' Altes Landhaus, che presenta una splendida facciata barocca. Alla fine della via svetta la colonna di Sant'Anna, Annasaule, eretta come celebrazione della vittoria sui bavaresi.

Si giunge poi alla torre della città, lo Stadtturm, dalla cui cima si può godere del panorama dell'intera città.



La prima tappa per rifocillarci l'abbiamo fatta al Kroll, in Hofgasse, locale famoso per i suoi ottimi strudel di diverso tipo di cui abbiamo fatto incetta, ma aggiungo che anche il millefoglie non era male, a meno che non abbiate problemi di peso....uno strappo alla regola comunque in questo caso vale la pena farlo.



Da qui siamo passati all'Hofburg, il palazzo imperiale, per poi passare davanti al Landestheater e continuare verso l'Hofgarten, un parco fatto di piante e aiule perfette, dove si può sostare in mezzo alla quiete assoluta.



Dopo esserci riposati un po' ci siamo diretti verso la Domplatz, dove si trova l'imponente duomo di San Giacomo, in stile barocco.



Da qui si giunge in Herzog Friedrich Strasse, dove fanno bella mostra di sè edifici con splendide facciate barocche, in cui spicca l' Helblinghaus, che presenta decorazioni in stile rococò molto elaborate.


Proprio qui sorge anche quello che secondo me è un po' il simbolo di Innsbruck, ovvero il Goldenes Dachl, la loggia dorata o tettuccio d'oro, composto da 2657 tegole di rame dorato che luccicano sopra un bovindo gotico.




Questo palazzo ospita un piccolo museo dedicato all'imperatore Massimiliano.
E qui la nostra visita a Innsbruck finisce perchè il tempo è sempre tiranno e non ci consente di vedere le attrazioni dei dintorni, come ad esempio lo Schloss Ambras.
Comunque questa graziosa città ci è piaciuta molto, e probabilmente ci ritornermo, magari in un prossimo viaggio verso Monaco.

3 commenti:

  1. Ciao!
    Andrò a visitare presto questi posti, posso chiederti gentilmente un'informazione? dove si trova la cornice che si vede nella prima foto del post?
    ti ringrazio in anticipo! Ciao!

    RispondiElimina
  2. certo, si trova vicino al Landesteather...impossibile non vederla!

    RispondiElimina
  3. bella la cornice e bellissima la ragazza dentro la cornice!! :)

    RispondiElimina